L'(in)utilità della firma elettronica

Sto cambiando auto, la qual cosa da sola mi procura fastidio, ma di questo darò forse conto in un altro post.

Nell’ambito di questo travaglio ho dovuto firmare e timbrare una quantità letteralmente incredibile di fogli, molti dei quali utili solamente a giustificare una burocrazia autoreferenziale. Ma transeat.

La quasi totalità dei documenti che ho firmato o consegnato sono passati tramite una mail: quelli che ho firmato di pugno sono stati inviati via PDF, stampati e firmati. I documenti che ho inviato io li ho passati allo scanner, convertiti in PDF e inviati via email.

Noi lombardi assieme a, credo, i connazionali della Sicilia abbiamo in tasca la CRS che potrebbe contenere dei certificati per la firma digitale “forte” e le aziende sono dotate ex lege della PEC, che, in alcuni casi, può essere fornita assieme ad un token per la firma digitale “forte” (smart card, chiavetta USB).

Più volte ho proposto ai vari interlocutori di firmare digitalmente i PDF al posto di firmarli in modo chirografo, ma ho ricevuto sempre reazioni tra la negazione totale e la sorpresa. Avessi proposto una firma quantica basata sul mio DNA o un’altra technobabble simile forse non avrei avuto una reazione simile.

Allo stesso modo alcuni interlocutori mi hanno chiesto di inviare via mail scansioni di documenti vari, ma nessuno ha accennato alla possibilità di riceverli tramite PEC o accompagnati da una firma digitale di qualsiasi tipo.

Rispetto a qualche anno fa, sono stati fatti indubbiamente molti passi avanti; tuttavia credo che sia il momento di iniziare ad utilizzare gli algoritmi di firma digitale, quantomeno per sostituire le firme chirografe meno importanti o meno vincolanti dal punto di vista legale e vedere l’effetto che fa.

One Reply to “L'(in)utilità della firma elettronica”

  1. Se penso alla sfacchinata, la prenotazione online, i due giorni di ferie ed i 25 (n)euro che mi è costato ottenere la mia bellissima ed (in)utilissima carta d’identità elettronica.

    In tre anni, l’unica cosa che sono riuscito a firmarci è la richiesta di emissione di un certificato di residenza e, da quanto leggo, mi è anche andata bene :-/

Leave a Reply