Crostata

Our last best hope for breakfastNon sono un fan dei dolci, con poche eccezioni. La crostata è una di queste.

Come altre ricette, anche qui ciascuno ha la propria variante. La mia si ispira alla ricetta inglese degli shortbread, i biscotti più lussuriosi di questo pianeta.

Ingredienti:

  • un vasetto (350g circa) di marmellata
  • 300g di farina
  • 200g di burro
  • 100g di zucchero
  • mezzo bicchiere di latte
  • pizzico di sale oppure polvere di zenzero
  • aromi per dare profumo all’impasto

Spezzare il burro a cubetti e lasciarlo a temperatura ambiente per una mezz’oretta. Non deve assolutamente essere liquido, ma morbido e cedevole al tatto.

Come aroma si può usare uno o più tra: parte gialla della scorza di limone tritata fine (un cucchiaino), una goccia di essenza di vaniglia per dolci, una goccia di essenza di limone per dolci, una goccia di essenza di rum per dolci, un cucchiaio di liquore profumato. L’importante è che il profumo sia leggermente accennato e non predominante.

Mischiare farina, burro, zucchero, sale e aromi e impastare. I primi cinque minuti sembrerà che l’impasto non riesca a stare assieme, non perdetevi d’animo e continuate perché arriverà un momento in cui il tutto assumerà una consistenza uniforme e un colore paglierino. Formare una palla, avvolgerla in un film di plastica e farla riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

Accendete il forno a 200° (ventilato); la temperatura può variare e quella giusta deve essere trovata per via sperimentale. Questo tipo di preparato ha bisogno di un forno molto caldo.

Mischiate la marmellata con il latte: il mix deve essere quasi liquido, regolare il latte a seconda della consistenza della marmellata.

Estrarre l’impasto dal frigorifero appena prima di lavorarlo. Questo tipo di pasta deve essere manipolata il meno possibile. Posizionarlo su un foglio di carta da forno e stenderlo con un mattarello fino allo spessore di circa mezzo centimetro.

Tagliare un disco poco piu’ grosso del contenitore da forno e posizionarlo nel contenitore assieme alla carta da forno. L’utilizzo della carta da forno semplifica molto la vita.

Rigirare il bordo, versare la marmellata e distribuirla uniformemente.

Lavorare gli sfridi dell’impasto e decorare la torta secondo il gusto.

Infornare e cuocere per 20 minuti circa. La pasta deve assumere un color giallo scuro e la marmellata non deve bruciare. Se la temperatura del forno è troppo bassa, la pasta si asciuga e diventa troppo farinosa.

Sfornare e lasciar raffreddare un paio d’ore per far prendere consistenza alla torta, dopodiché la si può trasferire in un altro contenitore, se lo si desidera.

Con lo stesso impasto si possono fare anche i biscotti, che richiedono circa 10 minuti di cottura, sempre alla medesima temperatura e con gli stessi accorgimenti.

Leave a Reply