Porco al porto

Porto al porcoOnore al merito: questa ricetta si basa su una creata da Simone Rugiati, tutti gli errori sono miei.

Ricetta gustosa, forse non molto estiva, ma chissenefrega.

Ingredienti per due persone (secondo piatto) o una persona affamata (piatto unico).

  • 4 fettine di lonza di suino, o equivalente tagliato per scaloppine
  • 2 cipolle
  • 2 noci di burro, meglio se chiarificato
  • mezzo bicchiere abbondante di porto rosso
  • fecola di patate oppure farina
  • olio
  • sale

Affettare le cipolle e disporle in un tegame con una noce di burro, poco olio, mezzo bicchiere d’acqua, un pizzico di sale.

Coperchiare e lasciar stufare le cipolle a fuoco dolce stando attenti che non si brucino.

Ricoprire le fettine di carne con un velo di fecola o di farina. La fecola darà una texture più vellutata, che in bocca potrebbe risultare strana. Vale la pena provarla una volta per rendersi conto.

Quando l’acqua è evaporata e le cipolle iniziano a prendere colore (ci vorranno circa 10-15 minuti) spegnere il fuoco, disporre le cipolle in un recipiente e rimuovere dal tegame le cipolle rimaste e l’eccesso di condimento utilizzando un foglio di carta da cucina.

Mettere nel tegame una noce di burro e un filo d’olio, accendere a fuoco vivace. Quando il tegame sarà di nuovo caldo disporre le fette di carne e farle friggere da entrambi i lati per 30-40 secondi.

Aggiungere il porto, un pizzico di sale e le cipolle e abbassare leggermente la fiamma.

Cuocere girando la carne di tanto in tanto finché il condimento non si è ristretto e la parte acquosa non è evaporata.

Servire calde.

Leave a Reply