Trattoria Renzi

Come mia abitudine quando vado alle convention di fantascienza (e non solo), cerco sempre di visitare qualcosa legato alle specialità locali.

Lo scorso weekend sono ho fatto un salto alla Sticcon; non volendo tornare come al solito alla Sangiovesa (che merita certamente una visita se non ci siete mai stati), ho chiesto a Fabio qualche suggerimento.

Ancora una volta il passaparola di amici fidati si è rivelato fondamentale.

Renzi è la tipica trattoria, di quelle vere, non come i locali della Lombardia che mettono trattoria nel nome per poi salassare i clienti.

Continue reading “Trattoria Renzi”

Ristorante al Filò

alfiloIl ristorante al Filò è probabilmente, nel suo genere, il locale migliore di Bormio e di tutta l’Alta Valtellina.

Max Tusetti, lo chef che officia nel locale, è una persona del posto, che conosce e rispetta profumi e gusti del suo territorio e li sa interpretare ogni volta in chiave personale, ma senza snaturarli.

L’ambiente del locale, situato nel cuore di Bormio, colpisce immediatamente: si tratta, infatti, di una stallae un fienile ristrutturati con soffitto a botte in pietra. Specialmente durante la stagione invernale, l’ambiente caldo e accogliente invita alla degustazione dei piatti preparati da Max.

La cantina non è da meno, con una vasta scelta di vini, specialmente valtellinesi. Da segnalare la disponibilità di mezze bottiglie e vini al bicchiere.

Da segnalare i due menu speciali. Quello della tradizione valtellinese permette a chi non conosce il territorio di avere un’idea dei gusti locali. Quello dello chef, che cambia durante l’anno e segue la disponibilità delle materie prime, permette di provare la creatività di Max, con porzioni ridotte rispetto agli stessi piatti presi dalla carta per poter arrivare a gustare il dolce senza affanni o rinunce.

Ristorante al Filò
via Dante Alighieri 6
23032 Bormio – SO
0342 901732
www.ristorantealfilo.it

Pollo al cestello di Attinghausen

In Svizzera il pollo al cestello di Attinghausen è un’istituzione.

Il pellegrinaggio al ristorante Pouletburg del paesino del canton Uri è un rito per molti Elvetici (e non).

Altri ristoranti della Confederazione servono il pollo al cestello, ma il metro campione si trova ad Attinghausen.

Il piatto è relativamente semplice: si tratta di mezzo pollo lessato e rifinito in forno per dorare la pelle servito in un cestello di vimini con due fogli di carta oleata e una salsina. Le posate sono opzionali e sarebbe un sacrilegio chiederle: quel pollo va gustato con le mani.

La salsina è la chiave di tutto.

Continue reading “Pollo al cestello di Attinghausen”